Benvenuto su Area Senior   Accedi Registrati 



News

02 apr

I ricercatori senior al servizio delle associazioni dei malati Mi piace (946)

Inserito in: ESTERO

Nasce un nuovo legame tra ricercatori in pensione e associazioni dei malati.

Spesso le associazioni che rappresentano i malati vogliono partecipare alle attività di ricerca per le malattie che rappresentano o semplicemente essere informati sui progressi che la scienza compie, ma è molto difficile. Per semplificare queste relazioni e per avvicinare la comunità scientifica alla società civile il 23 Marzo in Francia è nato ScienSAs’ , un nuovo progetto con l'obiettivo di creare una lingua comune per una comprensione reciproca tra i due settori. 

Saranno i ricercatori in pensione l'anello di congiunzione tra la società e la ricerca. Si conta infatti che tra il 2009 e il 2013 circa 300 ricercatori dell'INSERM (Institut National de la Santé et de la Recherche Médicale) andranno in pensione. Ecco perchè l'Istituto ha deciso di creare per essi una nuova opportunità attraverso la creazione di una rete di scambio e di condivisione con le associazioni dei malati. In questo modo i senior condivideranno la loro esperienza e le loro valutazioni da un punto di vista personale ma anche scientifico, essendo essi sia soggetto che oggetto dell'attività.

I risultati raggiunti saranno il contributo più grande dato all' INSERM poichè permetterà di comprendere meglio e molto da vicino, i bisogni dei malati e le loro aspettative.

L'idea nasce da Dominique Duménil, una ricercatrice che, resasi conto di quanto tempo libero avesse a sua disposizione una volta in pensione, ha cercato di mettere la sua riflessione (scientifica) al servizio delle associazioni dei malati.

Con internet le associazioni dei malati sono diventate dei mediatori tra la ricerca ed i malati e/o le loro famiglie. ScienSAs’ si appoggia al sito web sciensas.inserm.fr che permette ad entrambe le categorie di inserirsi nei due diversi annuari attraverso i quali possono accedere in maniera reciproca alle informazioni di carattere globale.

 

 

 

Ultimi commenti
Effettua il login*

* per inserire un commento devi essere un utente registrato. Se non lo sei registrati ora